Diberdayakan oleh Blogger.

Popular Posts Today

Roma, chat tra Pallotta e i tifosi: segui la diretta

Written By kom nampultig on Rabu, 15 April 2015 | 23.50

mercoledì 15 aprile 2015

Il presidente sbarca su Twitter per una chat in tempo reale con i sostenitori giallorossi

ROMA - Un filo diretto con i tifosi, via social network. Nel giorno in cui la Roma dà il via alla campagna abbonamenti per la prossima stagione, James Pallotta 'sbarca' su Twitter per una chat in tempo reale con i sostenitori giallorossi. Il presidente - finito nel mirino di una parte della tifoseria per il mancato ricorso contro la squalifica della Curva Sud - risponderà alle domande attraverso l'account ufficiale in lingua inglese del club (@ASRomaEN).

Tutte le altre news di Roma →
23.50 | 0 komentar | Read More

Regini avverte la Samp: «Col Cesena sarà tosta»

GENOVA - "Non sarà semplice giocare contro il Cesena, perché loro arrivano a Genova nel periodo peggiore e hanno bisogno di punti. Noi non possiamo permetterci di sbagliare, dobbiamo assolutamente raccogliere l'intero bottino". E' un Vasco Regini consapevole delle insidie dell'incontro, quello che parla della prossima sfida della Sampdoria contro un Cesena alla ricerca disperata di punti salvezza: "Sulla carta siamo favoriti ma, come dimostra anche il Parma, non dobbiamo sottovalutare nessuno. Loro si chiuderanno, per cui dovremo essere pazienti e fare ciò che sappiamo. Quest'anno non abbiamo mai perso in casa e intendiamo non farlo sino alla fine".

BASTA OCCASIONI SPRECATE - Per la prossima gara Regini richiama, quindi, i suoi all'attenzione, affinchè tutte le occasioni per vincere siano finalizzate al meglio e non siano più lasciati punti per strada così come successo nella sfida col Milan: "Alla vigilia sarebbe andato bene anche un pareggio, ma vedendo gli sviluppi della partita c'è un pizzico di rammarico, perché avremmo potuto chiudere il risultato. Non era facile, perché comunque il Milan veniva fuori molto bene. Essendo una squadra temibile siamo soddisfatti di aver tenuto le distanze da loro".


23.50 | 0 komentar | Read More

Capelli: «Non sopporto le critiche contro Leali»

CESENA - "Sinceramente il morale domenica era basso ma già da ieri la testa è a Genova. Abbiamo fatto una buona gara che è stata decisa da un episodio negativo, ci assumiamo tutte le responsabilità del caso. Non bisogna mollare, questo è fuori discussione". Lo dice in conferenza stampa Capelli, difensore del Cesena. Il centrale è dalla parte di Leali, il numero uno bianconero: "Riguardo all'episodio con Leali ho sbagliato io, c'è stata un'incomprensione. Ho letto delle cose sbagliatissime su Leali, sul fatto che non sia ben visto nello spogliatoio e che non ci dia sicurezza. Dico che noi possiamo trasmettere più sicurezza a lui. Gli errori li abbiamo fatti tutti, ma non sopporto questo massacro su Leali. Nicola non è sereno come del resto non lo siamo tutti, ha vent'anni ed è alla prima esperienza in A. Sta ricevendo tante critiche, io posso dire che è un ragazzo speciale dal punto di visto umano, è un portiere delle qualità straordinari e che lavora seriamente per migliorare. Nicola ha la stima di tutti noi". 

SULLA SAMP - "La Sampdoria è una squadra di qualità con giocatori di livello internazionale con una storia importante. Cercheremo di fare la gara perfetta per fare i tre punti. In questo momento voglio la salvezza del Cesena e concludere da vincitore questa esperienza. Non abbiamo bisogno di incentivi, siamo dei professionisti e daremo tutto per questa maglia".  


23.50 | 0 komentar | Read More

MisterCalcio Cup, il borsino: Denis, Candreva, Klose e Florenzi in rialzo

ROMA - Vola German Denis, salgono anche il romanista Alessandro Florenzi e i laziali Miro Klose e Antonio Candreva. Sono i principali aumenti delle quotazioni di MisterCalcio Cup dopo la 30ª giornata di Serie A. L'attaccante atalantino fa registrare l'aumento più significativo (4 crediti) grazie alla doppietta messa a segno contro l'Atalanta. Bene anche i due calciatori della Lazio, il collega giallorosso (autore di un gol su rigore a Torino), gli interisti Rodrigo Palacio e Mauro Icardi, e Achraf Lazaar del Palermo, che guadagnano tutti tre crediti.

MALE AVELAR - Tra i flop di giornata, malissimo Danilo Avelar del Cagliari (meno tre) e in ribasso anche i tecnici Maurizio Sarri, Vincenzo Montella e Rudi Garcia, che scendono tutti di due punti.


23.50 | 0 komentar | Read More

Lazio, Felipe Anderson: «Resto? Avoja. Contro la Juventus vogliamo imporci»

ROMA - La Lazio festeggia Felipe Anderson, che oggi compie 22 anni. In una lunga intervista a Lazio Style Radio, emittente ufficiale del club, l'uomo simbolo della stagione biancoceleste ha voluto ringraziare i tifosi per i tanti messaggi di auguri ricevuti. Domenica scorsa, contro l'Empoli, si è fatto un regalo anticipato segnando un gol e sabato, contro la Juventus, spera di fare il bis. «Ringrazio tutti per gli auguri, mi sento un po' vecchio - dice ridendo Felipe Anderson -. Domenica è stata una bellissima giornata, allo stadio c'era una spinta in più, quella dei tifosi. Adesso siamo in un momento importante, sabato c'è la Juventus, la squadra più forte del campionato: li rispettiamo, ma andiamo a Torino a testa alta, con maggiore fiducia che prima ci mancava. Andremo allo Stadium per fare la partita». Contro i bianconeri, la Lazio si giocherà anche la finale di Coppa Italia: «Sarebbe un traguardo bellissimo per noi - aggiunge Anderson -. La vogliamo e giocheremo la finale per vincerla».

DALLE CRITICHE AI COMPLIMENTI - Nella sua prima stagione alla Lazio, al brasiliano non sono state risparmiate critiche da parte dei tifosi, per un rendimento ritenuto non all'altezza. Quest'anno è cambiato tutto: «Quando vai male devi ascoltare le critiche per poterti migliorare - continua il calciatore della Lazio -. Sono contento che adesso si parli bene di me, già in estate avevo capito che qualcosa sarebbe cambiato. Pioli mi ha dato sempre fiducia anche quando sbagliavo. Mi ha dimostrato che voleva lavorare su di me. Ricordo quando mi ha messo titolare al posto di Candreva dicendomi che era la mia chance: è stato molto importante. Anche la società mi ha sempre aiutato: l'aquila mi è entrata nel cuore, sarò sempre grato alla Lazio».

EMOZIONE DERBY - Tra i momenti più esaltanti della stagione di Felipe Anderson c'è sicuramente il gol nel derby di andata: «Dopo avere segnato ho guardato il tabellone, volevo capire se fosse vero. Tutti mi chiedevano un gol contro la Roma e ci sono riuscito».

FUTURO ALLA LAZIO - Ai tifosi che gli chiedono se resterà alla Lazio, Felipe Anderson risponde dimostrando di avere imparato il romanesco: «Ho rinnovato il contratto con questa società fino al 2020 quindi... avoja».


23.50 | 0 komentar | Read More

Chievo, per Pozzi noie al polpaccio

VERONA - Continua la preparazione del Chievo, in vista della prossima gara di campionato contro l'Udinese. Questo pomeriggio, la squadra di Maran si è ritrovata a Veronello per svolgere dapprima del lavoro di forza in palestra, poi dei circuiti per la finalizzazione al tiro e delle esercitazioni per la fase difensiva e, infine, una partita da area ad area con soluzioni su calci piazzati. Nicola Pozzi non si è allenato per via di un risentimento muscolare al polpaccio sinistro, mentre tutti gli altri effettivi hanno svolto regolarmente la seduta.


23.50 | 0 komentar | Read More

Palermo, Vitiello-Daprelà aumentano i carichi

PALERMO - Seduta mattutina per il Palermo che prosegue la propria marcia di avvicinamento all'incontro con il Genoa. Il gruppo è stato suddiviso dal tecnico Iachini in due. I giocatori hanno così potuto alternarsi tra lavoro in palestra ed esercitazioni tattiche in campo. Dopo alcune partite a pressione, l'intera squadra si è poi riunita per la partita finale in campo ridotto. Dopo avere, nella giornata di ieri, svolto un lavoro differenziato programmato, Daprelà e Vitiello hanno incrementato i carichi di lavoro. Terapie, invece, per Edgar Barreto, Emerson e Morganella. Per domani in programma una seduta pomeridiana. 


23.50 | 0 komentar | Read More

Lazaar: «Voglio restare nel Palermo con Iachini»

Written By kom nampultig on Selasa, 14 April 2015 | 23.50

PALERMO - " Con Iachini si lavora bene e tanto, anche tatticamente. Quando con un tecnico è così si migliora sempre, e quando hai quel  supporto e quello dei giocatori con più esperienza in serie A è molto importante". Sono parole piene di stima quelle che Lazaar riserva al tecnico del Palermo. In conferenza stampa il difensore confessa anche la speranza di rimanere in rosanero proprio insieme a Iachini: "L'accordo per il mio rinnovo non c'è ancora, ma so che le parti ne stano parlando. Questo è un club serio. Spero rimanga anche Iachini, che è importantissimo per noi".

NON PERDERE LA CONCENTRAZIONE - Nonostante il ritorno al successo contro l'Udinese, Lazaar non vuol sentir parlare di cali di concentrazione: "Il campionato non è finito. Abbiamo un lavoro da portare a termine: dobbiamo ancora salvarci, ci mancano ancora 2 punti e dobbiamo cercare di conquistarli al più presto. Poi continueremo a giocare onorando quasta maglia, e di certo non faremo brutte figure". Anche se la soddisfazione per il successo e per la propria prestazione è tanta: "Sono molto contento per gol e vittoria. Visto il nostro momento non entusiasmante, era quello che ci voleva. Non siamo stati contenti di non riuscire a raggiungere risultati positivi per sei partite, ma questo è il calcio, e per fortuna è arrivata la svolta con l'Udinese. Ora siamo contenti per la vittoria ritrovata e per aver dato questa gioia al presidente Zamparini. Adesso dobbimo cercare di continuare così". 

ESULTANZA E DEDICA -  "La mia esultanza? Dovevo ringraziare il medico e il suo staff che mi hanno aiutato a recuperare dall'infortunio, anche a livello mentale. La dedica, invece, era per i 34 bambini morti nel mio Paese in un incidente mentre stavano tornando da un torneo. E' stata una notizia bruttissima. Il mio gol era tutto per loro".


23.50 | 0 komentar | Read More

Torino, rientrato Benassi: Gaston Silva ancora out

TORINO - Ripresa la preparazione del Torino, in vista della prossima sfida di campionato, in trasferta a Sassuolo. Questa mattina, i granata hanno sostenuto una seduta di allenamento a porte aperte, permettendo così ai tifosi di assistervi. Dopo il consueto riscaldamento, Ventura ha diretto una partita a ranghi misti con tempo e campo ridotti e, successivamente, la squadra ha chiuso la sessione svolgendo lavoro aerobico. A disposizione del tecnico, a parte Gaston Silva che prosegue il recupero con il suo programma personalizzato, tutto il resto della squadra, compreso Benassi, non convocato per la gara contro la Roma a causa di un affaticamento muscolare rimediato nella rifinitura. Per domani in programma, invece, un doppio allenamento a porte chiuse.


23.50 | 0 komentar | Read More

Donadoni sulla salvezza: «Viviamo alla giornata»

PARMA -  "Da qui alla fine vivremo alla giornata, dando sempre il massimo. Con impegni così ravvicinati è un po' complicato, ma andiamo avanti sull'onda di un ritrovato entusiasmo". Roberto Donadoni ed il suo Parma sono pronti allo sprint finale di questa stagione travagliata. Il successo contro la Juve ha ridato morale e riportato sorrisi nell'ambiente gialloblù, e il fatto che il tecnico a fine campionato abbia sempre fatto miracoli, alimenta anche qualche speranza di salvezza, sebbene lui stesso tenga ben saldi i piedi per terra: "Può essere una coincidenza, un dato legato alle passate stagioni - afferma in conferenza stampa - Non siamo nelle condizioni di poter predire nulla. Ancora di più rispetto al passato, dobbiamo vivere alla giornata, anche se l'aspetto più positivo di queste ultime giornate è stata la volontà di più giocatori di entrare in area avversaria".

SUL RECUPERO COL GENOA - Domani il Parma recupererà la gara con il Genoa, e Donadoni, visti gli impegni ravvicinati, deve fare i conti con qualche acciacco: "Devo valutare in queste ore le condizioni di tutti, perché diversi giocatori hanno qualche problemino fisico. Lucarelli ieri ha fatto un lavoro diverso perché sabato ha giocato 90 minuti con la Primavera, e anche Costa è da valutare". Potrebbe, quindi, esserci spazio anche per Palldino: "Per lui come per altri. Come ho sempre detto, sono l'impegno e gli stimoli che mi trasmettono i singoli giocatori, a farmi decidere in un senso piuttosto che in un altro".

SU FEDDAL - "Sta facendo bene, a dimostrazione che non sono solo i grandi nomi a fare la differenza, ma anche chi vuole crescere e si sforza di dare sempre qualcosa in più. In questo senso Feddal mi fa felice, e sono molto contento per lui".


23.50 | 0 komentar | Read More
Techie Blogger